DAS LETZTE GOLD
per quartetto d'archi / for string quartet (2018/19)
dedicato a / dedicated to: Collettivo_21 e Davide Cabassi- Italy
EDIZIONI SUVINI ZERBONI - MILANO
pages 1 - 3

Nel lungo e piacevole vagabondaggio attraverso commissioni della più varia natura e spesso decisamente bizzarre avevo comunque da tempo un desiderio: speravo che prima o poi si presentasse l'occasione di ritornare al quartetto d'archi, nobile formazione dalla quale mancavo ormai da venticinque anni circa, dopo tre lontane esperienze nella mia prima fase di attività (tre lavori peraltro che non mi sento di abbandonare all'oblio come molte altre pagine di quel periodo...).
L'opportunità mi è stata finalmente data dal Collettivo_21, meritoria formazione di ampio organico costituitasi a Piacenza che da qualche anno si muove con ottimi risultati nell'ambito della contemporaneità.
Un accordo di sette suoni ed una sua derivazione lineare sono posti alla base dell'intero percorso, secondo logiche derivative tanto controllate quanto inutili da ripercorrere analiticamente in queste righe, dovendo esse rimanere più convenientemente confinate nell'utensileria privata del compositore.
Più importante è invece ricordare come ogni elaborazione ed ogni decisione compositiva abbia come orizzonte emotivo la ben nota poesia di Georg Trakl An den Knaben Elis, dalla quale viene preso come titolo l'inizio dell'ultimo verso.
Non certo un parallelismo strutturale né, a dire il vero, una sottolineatura monocroma della rassegnata nostalgia dei versi di Trakl, quanto una risonanza interiore più sfaccettata, non priva di spigolosità e di impennate emotive, frantumata in piccole immagini che si susseguono con ritorni, deviazioni e apparizioni fugaci.
Costante è comunque l'intenzione di dar vita a gestualità di immediata chiarezza e di non impervia riconoscibilità all'interno del discorso compositivo, mettendo in verità a dura prova gli interpreti nella cura di ogni aspetto timbrico ed esecutivo in passaggi spesso alternantisi secondo principi di totale complementarietà figurale e dinamica.






home