KUBIN
per chitarra elettrica e pianoforte / for electric guitar and piano (2017)

dedicated to: Kubin Duo - Italy
EDIZIONI SUVINI ZERBONI - MILANO
page 1
audio - complete

kubin L’elenco di lavori dedicati a combinazioni strumentali quanto meno insolite si arricchisce invece di un nuovo numero, sia pure caratterizzato da un tasso di stranezza non eccessivo rispetto ad alcune stravaganze recenti: su invito del Duo Kubin, formato da Elena Talarico al pianoforte e da Francesco Zago alla chitarra elettrica, ha visto la luce un brano a loro omonimo, di carattere estremamente energico e vitale.
La stesura di questo lavoro si è articolata in due momenti successivi: alla base, con modifiche modeste e con alcuni tagli di sezioni inefficaci, è stata posta una parte pianistica derivata da un precedente brano che al pianoforte abbinava il trombone (Obake, del 2008).
Su questa componente che pareva offrire potenzialità ulteriormente sfruttabili si è andata a collocare una parte di chitarra elettrica totalmente nuova, pronta ad accogliere in maniera estroversa e a tratti plateale ogni suggestione derivante dall’immaginario sonoro di questo strumento.
Ne deriva un brano dal tasso virtuosistico notevole e pressoché costante, in un continuo mutare di immagini e di panorami.

The composer's list of pieces involving unusual combinations of instruments has a new entry, although a little less excessive compared to some of the more recent extravagances: an invitation from the Duo Kubin, made up of Elena Talarico piano and Francesco Zago electric guitar, resulted in a piece named after them, Kubin, with an extremely energetic and lively character.
The work is divided into two successive moments: the basis is drawn, with slight modifications and with ineffective sections removed, from a piano part taken from a previous piece for piano and trombone (Obake, 2008).
This component, which seemed to offer further potential for exploitation, has been joined by a totally new electric guitar part, ready to capture in a fanciful and at times flagrant manner every possible sound the instrument is capable of.
The result is a piece with a high and almost constant level of virtuosity, in a constant shifting of images and scenes.




home